Barsento Mediascape è un progetto di residenza tenutosi nel mese di giugno del 2013, durante il quale gli artisti invitati hanno trascorso alcuni giorni nell’area del Barsento e dei Trulli, in Puglia, focalizzando la propria attenzione su una serie di elementi culturali, sociali, architettonici, naturalistici e del paesaggio, al fine di riconoscere, raccontare e dar forma alla identità del territorio di riferimento. L’idea alla base del progetto è quella di realizzare un esperimento che, attraverso le nuove frontiere dell’arte, della comunicazione e del design, riusca a narrare in maniera inattesa il territorio, rileggendolo in maniera innovativa e creando nuovi ambiti di senso.

Questa esperienza ha rappresentato una tappa ulteriore del lavoro di ricerca sulla ruralità cominciato nel 2003 dal festival di new arts Interferenze, attraverso una serie di format che ibridano i linguaggi delle nuove tecnologie con gli elementi culturali specifici dei territori e che, pur partendo dalla dimensione locale stessa nella quale sono radicati, si aprono ad una dimensione sovraterritoriale caratterizzata in senso qualitativo: conoscere il territorio, interno ed esterno al proprio agire, offre una migliore e multiforme possibilità di fare sviluppo.

I risultati finale del progetto di residenza dei cinque artisti invitati sono stati presentati al pubblico nel corso di un un evento live svoltosi presso il Teatro “Rossini” di Gioia del Colle sabato 22 giugno 2013. Durante questo evento, in cui si sono mescolati le immagini ed i suoni raccolti in una serie di performance, gli artisti coinvolti (AGF, Taylor Deupree, @C, Enrico Ascoli) hanno proposto quattro visioni diverse di un territorio e del suo patrimonio paesaggistico e popolare, in cui l’elaborazione di immagini e suoni hanno rappresentato una sorta di rimescolamento culturale oltre l’usuale dimensione urbana delle arti digitali, in una manipolazione di suggestioni etniche e paesistiche legata ai loro significati ed alle loro origini.