Rurality 2.0 PanelsLectures


23 LUGLIO 24 LUGLIO 25 LUGLIO

  DOMENICA 25 LUGLIO

H. 11.00   [lingua: ita]
"Workshop audio-video"

Il corso fornirà ai partecipanti una base tecnica che permetta loro di sviluppare le tecniche per la relazione real-time tra immagine / suono / interattività. 
Nello specifico durante il ciclo di lezioni saranno mostrate le moderne tecniche di videomapping, affrontando l'intero iter creativo, dall'ideazione dell'installazione all'applicazione delle tecniche interattive audio-video. 
Partendo da un compendio teorico sulle tecniche software si arriverà a esaminare i moderni mezzi tecnologici necessari per poter strutturare e realizzare un progetto di audiovideo, scenografia interattiva o ambiente sensibile.

  H. 11.00 > 12.00  [lingua: eng]
"Come Outside"  

According to the UK anarchist writer and social historian Colin Ward there are two kinds of 'green people' the philanthropist, who wants to increase the well being of humankind and misanthropists, who distrust the human condition. Ward was interested in governance, social organization and urban development.  For him the philanthropist believes in communication and the 'greening' of the industrial city. The misanthropist wants to exclude the urban hordes from the 'rural', which they do not want to spoil, as they equate it with the 'natural' environment.  This raises the question not only by what we mean by the natural environment but also how within contemporary Europe our notions of 'rurality' are played out. Given that our concepts of rural-urban are interdependent and continually changing, this presentation will sketch out this dynamic. Exploring how the 'rural' is becoming the urban back garden and what this means for those living and working in such locations. The talk will draw on the artistic work that Polar Produce has created in the area of human-environment relations and survival systems, as well as other artists and practitioners working on such topics.


(immagine Paolo Barichella) H. 12.00 > 13.00  [lingua: ita]
"Il Food Design e le eccellenze del territorio"

La lecture introduttiva di Paolo Barichella verterà su una serie di esempi concreti in cui il concetto di food design è vincolato ad una visione innovativa della ruralità, espressa attraverso nuovi linguaggi e strumenti di comunicazione. In particolare, verranno analizzate diverse best practices di prodotti di alta qualità che rappresentano un valore aggiunto dal punto di vista culturale per i territori di riferimento.
A seguire, un after talk con Paolo De Cristofaro (Gambero Rosso Campania) e Antonio Puzzi (Slow Food).
  H. 15.00 > 16.00   [lingua: ita]
La prossimità del lontano: lo spazio topologico delle reti oltre le città

Lo studio dello spazio delle reti ha assunto ormai le caratteristiche di una vera e propria nuova scienza, che concepisce tale spazialità in termini fondamentalmente topologici. La topologia indica che lo spazio non è formato da distanze fisse, ma che è in principio deformabile, permettendo il diventare prossimo di luoghi geograficamente lontani. L’intervento si occuperà di tracciare qualche idea sulle implicazioni di questo spazio topologico e deformabile, in cui i punti si uniscono e separano sulla base di collegamenti tecnici, per la classica divisione tra spazio urbano e rurale, tra città e campagna.

H. 16.00 > 16.30   [lingua: eng] 
“Detektors“ 

Quasi ogni dispositivo elettronico può essere trasformato in un oggetto sonoro udibile e spesso dotato di ritmo. “Detektors” è una cartografia di registrazione di suono geolocativo generato dall'utente che rivela la geografia elettromagnetica nascosta delle aree urbane, ma è anche un database di studi sonori delle emissioni elettromagnetiche prodotte dai dispositivi elettronici che usiamo ogni giorno.

 



leandro-pisano

H. 16.30 > 18.00   [lingua: eng]

“Rurality between Italy and Japan: Interferenze Seeds Tokyo”

Lectures: Yukiko Shikata, Masu Masuyama
After talk moderator: Leandro Pisano
Supported by: Hakkaisan Brewery


Especially in recent years, communication networks have been expanding and let us connected in various ways depending on the situations.  The  “T.A.Z. (Temporary Autonomous Zone)”, coined by Hakim Bay about 20 years ago is realized in our daily lives, if we carefully sense and react to it. Beyond the existing opposition such as public/private, analogue/digital, real/virtual and global/local, we see the emergence  of “merging” or “intermingled” spaces, in which interaction of the  people works actively than before. In such state, artists can be creative triggers of the interaction for the future culture and  society. In this sense, Interferenze is one of the few trials that leads the possible future by redesigning the local region and nature in relation to art and media technology.

The talk will also try to address question such as: “what is rurality in Japan like?”. What is the result of  “too much urbanization”? What does Italy/Japan have in common? What can we learn each other?

During the panel, Hakkaisan Brewery will offer some sake to the people who will attend the event.