Interferenze è una piattaforma di ricerca che si occupa di suono, arti, tecnoculture e ruralità, fondata nel 2003 a San Martino Valle Caudina, un piccolo borgo rurale della provincia interna del meridione d’Italia.

A partire dalla forma originaria del festival di arti e nuove tecnologie (Interferenze new arts festival), Interferenze ha sperimentato, nel corso degli ultimi quindici anni e in diversi territori rurali (Irpinia, Fortore beneventano ed area Barsento-Trulli in Puglia), una serie di format ibridi (residenze, laboratori, workshop, progetti di studio sul campo) confluiti in una piattaforma di ricerca focalizzata sul concetto di (neo-) ruralità, nella quale si intersecano approcci multidisciplinari e critici ispirati ai New media studies e agli Studi culturali e postcoloniali.

Tra i progetti sviluppati da Interferenze, ci sono Liminaria (2014-2018), Mediaterrae Vol. 1 (2007), FARM/Interferenze (2012) e Barsento Mediascape (2013). Un’edizione del festival è stata organizzata nel 2010 in Giappone (Interferenze Seeds Tokyo).